FOG IN THE CHANNEL, CONTINENT CUT OFF

 

Nebbia sulla Manica il continente isolato

Questo titolo apocrifo viene spesso utilizzato per definire la mentalità britannica come supponente e presuntuosa; tuttavia la storia di quel Paese lo ha potuto in qualche modo giustificare.

L’impero e la sua potenza economica e militare, il ruolo politico e la solidità delle istituzioni, la referenza internazionale e la capacità di mantenere la propria integrità comportamentale, hanno contribuito a diffondere quella valutazione anche se altre nazioni hanno saputo offrire migliori esempi al mondo.

Da oggi, da poche ore, anche il Governo Italiano è nella stessa condizione del continente rispetto alla “Perfida Albione“.

Il Presidente di Comuni Italiani (ANCI) Antonio Decaro ed i vicepresidenti Filippo Nogarin e Roberto Pella, hanno abbandonato i lavori della Conferenza unificata Stato Regioni e annunciato che le relazioni istituzionali con il governo sono interrotte.

Questa fatale dichiarazione porterà a difesa delle periferie contro il Governo insensibile, allo schieramento delle corazzate e delle portaeri dei comuni costieri da Ventimiglia a Mazzara del Vallo a Punta Pesce Spada a Capo d’Otranto a Muggia, e dei carri armati e dei missili dalla cima del Monte Bianco al Tavoliere delle Puglie alle saline di Margherita di Savoia ai casoni da pesca delle valli di Comacchio o della laguna Veneta nei quali sono celate le casematte.

In realtà dietro questa ridicola frase si nasconde un fenomeno assai più significativo, ovvero il disperato bisogno di risorse finanziarie da rastrellare in ogni modo e da qualunque parte allo scopo di far fronte alle promesse elettorali di sciagurati ed irresponsabili mestatori della politica che per raggiungere il potere hanno promesso tutto ed il contrario di tutto.

In effetti questo comportamento non è nuovo alla politica italiana e si è sviluppato sulla scia di quanto iniziato dai governi di Centro sinistra a guida PD da Renzi a Gentiloni, ma che aveva visto l’avvio con il governo Prodi che ha cominciato con il sottrarre le risorse agli investimenti infrastrutturali come i soldi stanziati per la Gronda Genovese impegnati e poi non erogati, decisione che costrinse la Società Autostrade a smantellare i cantieri già avviati ed a pagare progettazioni e penali, già dalla fine degli anni ’90.

La cosa più triste è che il diritto a governare offerto a questi signori è stato sancito dal popolo, che abbindolato con slogan suadenti ha creduto che bastasse accettare l’idea che “uno vale uno” permettendo ad ignoranti ed incompetenti di entrare nelle stanze in cui si prendono decisioni che si riveleranno esiziali per il Paese.

È chiaro che oggi il Continente è sempre più isolato a causa della nebbia “Brexit”, ma lo stesso continente è in fase di sgretolamento; la deriva dei governi qualunquisti che hanno preso il potere in Paesi più o meno importanti e lo sciovinismo di altri Stati, tesi a lucrare sulle disgrazie e sulle crisi di altri, potrebbe portare nel giro di pochi mesi ad una crisi delle istituzioni europee con scenari non ancora chiaramente comprensibili ma certamente involutivi rispetto ad una idea di Europa politicamente, socialmente ed economicamente compatta in cui abbiamo creduto da Mazzini in poi per arrivare a Colorni, Spinelli e Rossi orgoglio del nostro Pantheon laico.

                                                         Giuseppe Moesch

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...